Sito Storico "Un Omaggio al DUCE" - Online dal 28 Luglio del 2000 un impegno sempre rinnovato perchè non dobbiamo mai dimentichare quello che ha fatto Benito Mussolini per l'Italia e per gli Italiani. Portare avanti la sua idea è il nostro compito. Il Ventennio Fascista è stato l'unico, dopo duemila anni a ridare gloria all'Italia. W Il DUCE W Il Fascismo !

Gli Uomini del Duce

Francesco Maria Barracu

Santu Lussurgiu (CA) 1895 - Giulino di Mezzegra (CO) 1945

Nella prima guerra mondiale presta servizio in Libia come ufficiale di fanteria. Smobilitato il 31 agosto 1921, si iscrive ai Fasci di combattimento e ottiene diversi incarichi all'interno del partito. Nel 1935-1937 partecipa alle operazioni in Etiopia come comandate del III battaglione Dubat, composto da truppe arabo-somale. Il 3 marzo 1937 perde un occhio in un'azione di rastrellamento. Insignito di medaglia d'oro, torna a Roma dove si dedica al giornalismo, occupandosi soprattutto di questioni coloniali. Dopo l'8 settembre 1943 si adopera a Roma per dar vita al nuovo governo repubblicano e per convincere il maresciallo Graziani ad assumere il ministero della Difesa Nazionale. Nominato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio della RSI, ha parte notevole nel trasferimento al nord dei funzionari dei ministeri e nella riorganizzazione dell'amministrazione repubblicana. Vanamente si impegna per costituire una legione sarda per la difesa dell'isola. In occasione della prima riunione del direttorio nazionale del Partito fascista repubblicano, attacca il segretario del partito Pavolini e il ministro Buffarini Guidi, chiedendone la sostituzione, ma il tentativo cade nel vuoto. Il 25 aprile 1945 segue Mussolini nella sua fuga verso il lago di Como. Catturato a Dongo dai partigiani, il 28 Ŕ giustiziato e la sua salma viene esposta a piazzale Loreto.

--- TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE ---

 


"Un Omaggio la Duce" © copyright 2000-2014
Tutto il materiale pubblicato in questo sito Ŕ di proprietÓ dei rispettivi autori